Psicologia clinica

L’intervento clinico in un’ottica Cognitiva-Costruttivista pone l’accento sulle risorse cliniche che l’individuo ha per affrontare le crisi.

I problemi del paziente riflettono una difficoltà del suo sistema emotivo e cognitivo, incapace di salvaguardare la propria coerenza interna di fronte a qualcosa che minaccia la sua integrità. In quest’ottica il sintomo nasce quando si vive un’esperienza di cui non si riesce a capire il senso e il significato.

L’obiettivo più importante è allora che il paziente impari a conoscere il proprio funzionamento, si incuriosisca su se stesso e sulla propria storia, capisca insieme al terapeuta come è fatto, cogliendo l’interazione tra punti di forza e debolezze.

Diventa perciò fondamentale il sentire del paziente rispetto a ciò che accade, la sua esperienza soggettiva, emotiva e corporea. Questa auto osservazione viene sviluppata all’interno della relazione terapeutica, luogo privilegiato e principale strumento di cambiamento.

È una terapia basata sull’acquisizione di consapevolezza: il sintomo viene messo in prospettiva, gli si riattribuisce un significato e si restituisce al paziente come sia lui a sentire le cose in un certo modo. Questo è una vera e propria restituzione di potere al paziente: non è più vittima di un evento, ma diventa padrone del suo sentire.

Ambiti di intervento

    • Crisi adolescenziali
    • Stress
    • Depressione
    • Ansia
    • Attacchi di panico
    • Fobie
    • Elaborazione del lutto
    • Conflitti coniugali (terapia di coppia)
    • Disturbi somatoformi
    • Disturbi di personalità

Neuropsicologia clinica

La Neuropsicologia è una disciplina rientrante nella branca delle Neuroscienze; il suo scopo è lo studio delle funzioni cognitive e comportamentali legate alla attività di specifiche aree cerebrali.

Nella pratica clinica il neuropsicologo valuta il funzionamento mentale ed interviene su eventuali aree problematiche con esercizi volti a migliorare la memoria, l’attenzione e la capacità di ragionamento.

Quando la neuropsicologia è utile?

  • Nella valutazione e riabilitazione  di disturbi cognitivi e comportamentali conseguenti a cerebrolesioni acquisite (es. traumi cranici), a patologie neurologiche (es. sclerosi multipla, ictus, ischemie, neoplasie, morbo di Parkinson, epilessia).

Nel mantenere la persona affetta da demenza al più alto livello di autonomia compatibile con la sua condizione clinica, migliorandone la qualità di vita

© Copyright 2016 | STUDIO PSICOLOGIA VINAI | Corso Italia, 19 - 12084 Mondovì (CN) | tel. 349-7035709 info@studiopsicologiavinai.it | - Enfold Theme by Kriesi