Essere resilienti

 

Non sappiamo quanto sale la vita può riservarci; l’unica cosa che sappiamo è che un cucchiaio si sale in un bicchiere d’acqua rende questa amara. La stessa quantità sciolta in un lago nemmeno si percepisce.

Questa è la resilienza: la nostra capacità di far fronte alle difficoltà della vita e di riorganizzarci in modo adattivo…  In altre parole: quanta acqua siamo in grado di aggiungere al sale.

Noi tutti siamo resilienti: gli esseri umani hanno la capacità innata di superare traumi, lutti o incidenti. Certo non è immediato e si ha bisogno di tempo..ma si va avanti, si trova un nuovo equilibrio e si ricomincia! Essere resilienti non vuol dire non soffrire…ma saper superare quella sofferenza.

La resilienza è una capacità che si può modificare e allenare: ogni persona può apprendere e sviluppare certi atteggiamenti, pensieri e comportamenti.

Caratteristiche della resilienza

La resilienza è, dunque, una funzione psichica che si modifica nel tempo in rapporto all’esperienza, ai vissuti e, soprattutto, al cambiamento dei meccanismi mentali che la sottendono.

Le persone che riescono meglio a fronteggiare le contrarietà della vita, presentano:

  1. la tendenza a lasciarsi coinvolgere nelle attività:
  2. la convinzione di poter dominare gli eventi che si verificano al punto da non sentirsi in balia degli stessi;
  3. predisposizione ad accettare i cambiamenti.

Queste sono caratteristiche della persona di cui si può avere consapevolezza e perciò possono essere coltivate e incoraggiate. Per questo, la resilienza non è una caratteristica che è presente o assente in un individuo; essa presuppone comportamenti, pensieri ed azioni che possono essere appresi da chiunque.

I fattori costitutivi di alti livelli di resilienza

  • una visione positiva di sé ed una buona consapevolezza sia delle abilità possedute che dei punti di forza del proprio carattere;
  • la capacità di porsi traguardi realistici e di pianificare passi graduali per il loro raggiungimento;
  • adeguate capacità comunicative e di “problem solving”;
  • una buona capacità di controllo degli impulsi e delle emozioni.

 

 

fonte: